A volte la legge non è uguale per tutti, aiutateci a restituire la libertà a Saverio

Attualmente abbiamo 1 Sostenitori
169%
La tua firma è importante ... Aiutaci anche tu !

La Petizione

Questa petizione sarà presentata presso:
  1. I Giudici
    della Corte d’Appello di ROMA
papa

Chiediamo la revisione del processo per Saverio, attualmente detenuto ingiustamente presso il carcere di massima sicurezza di Bancali (SS)

Il 15 Luglio 2015 ad Olbia, durante l’orario di lavoro, Saverio è stato arrestato. Due sole telefonate ha fatto Saverio, una a Gabriele e Michele e l’altra alla sorella Rita: “mi stanno portando via non ci posso credere… Pensavo che l’incubo fosse finito ora che i miei figli sono tornati a vivere con me… stai loro vicino” dice Saverio alla sorella Rita. E l’incubo ridiventa Realtà. Il processo di primo grado che emanò la sentenza vide dei 7 co-imputati solo sei assolti ed un condannato: Saverio.

Gabriele e Michele, raggiunta la maggior età, dopo aver passato entrambi rispettivamente 5 ed 8 anni in comunità, dopo un ricongiungimento col padre durato 5 anni, si vedono portare via ancora una volta il loro amato padre. Disperazione, dolore, incredulità sono i sentimenti che li accompagnano i giorni successivi all’arresto. che fare ?

Di nuovo, dopo aver tentato invano in passato di raccontare la vera storia di questa triste e dolorosa vicenda a chi di competenza, decidono di mettersi alla ricerca di un avvocato che li sapesse ascoltare fino in fondo. Lo trovano nell’avvocato Massimiliano Battagliola del foro di Brescia, il quale ascoltata la storia di Gabriele e di Michele, dopo aver riesaminato gli atti più rilevanti del processo, accetta di mettersi alla difesa di Saverio perchè nelle conclusioni delle indagini preliminari verifica che tutte le “PROVE” di seguito elencate e agli atti :

  1. Intercettazioni telefoniche ed ambientali
  2. Ripetute perquisizioni
  3. Sequestro di computer, VHS, Diari e quaderni dei minori implicati (10 minori)
  4. Rilievi Fotografici aerei dei presunti luoghi dove sarebbero avvenuti gli abusi
  5. Le perizie psicologiche
  6. Le perizie medico legali
  7. 80 testimoni

Non costituivano e non costituiscono, alcuna prova oggettiva.

Ciò nonostante, viene condannato a 11 anni e 2 mesi di reclusione in primo grado ridotta successivamente in Appello ad 9 anni 8 mesi.

Cosa confessano Gabriele e Michele all’avvocato Battagliola ?

“Abbiamo accusato ingiustamente nostro padre plagiati e costretti con la violenza da nostra madre, a causa di una separazione molto conflittuale e rancorosa.”

Gabriele parla all’avvocato di Saverio, cosi come fece a suo tempo con il precedente avvocato, di un memoriale scritto nel 2009 appena uscito di comunità, appositamente scritto per raccontare la verità che fino ad allora era rimasta nascosta. Pesanti erano i sensi di colpa e allo stesso tempo, rabbia per non essere stato creduto !

 

 

Petition by,
Gabriele De Sario
Ciao Papà, non lascierò mai più che nessuno, getti fango ne sul tuo nome, ne sul nome di nessuno di noi tutti, è ora di presentare il conto a tutti quelli che ci hanno rovinato la vita a cominciare da mia madre, per andare poi con il pm (Elisabetta Murru) il G.I.P. (Elisabetta Angioni) gli assitenti sociali tra cui Marinella Casula, e i restanti infami che hanno permesso questo scempio della nostra famiglia ! ti voglio bene ....

Ultimi sviluppi

Il 5/10/2015 è stata depositata la richiesta di Revisione Aggiornamenti

Il 5/10/2015 è stata depositata la richiesta di Revisione. La famiglia attende fiduciosa

Viene pubblicata la petizione per la revisione del processo Aggiornamenti

Pubblicato il sito web “papa ci ha solo amati” con annessa la petizione per la revisione del processo di saverio

Sostienici !

1 Hanno già firmato. Diventa uno di loro!

Firma la petizione